testata camel

Il diario intimo della Donna Camèl con l'accento sulla el

Il blog della Donna Camèl è nato alla fine dell'estate del 2006, poco dopo l'apice del massimo splendore ma molto prima del declino dei blog in quanto moda.
È stato sempre su una piattaforma gratuita che negli anni ha cambiato nome e proprietari: ci sono capitata per una serie di circostanze fortuite e perché tutti i miei amici erano già lì, poi loro sono andati via tutti e io sono rimasta, irriducibile, a parlare di scrittura creativa, a proporre esercizi e racconti. Ci ho pubblicato pure un romanzo a puntate, un momento impagabile di intimità con i miei lettori.
Infine mi sono decisa a traslocare anch'io, lo porto qui a casa mia, se non tutto tutto la maggior parte: l'archivio. Non so quanto ci metterò, son più di 1000 articoli e li sposto con cura uno a uno, ma ho pazienza e la voglia di lavorare non mi manca: comincio oggi che è un lunedì ed è il 24 luglio 2017.

Segui la pagina facebook del blog - iscriviti al feed

 

 

A Cavi di Lavagna c'era una specie di palafitta, una piattaforma poggiata su pali di cemento rotondi, come colonne disadorne.
Sopra c'era il bar dei Bagni Marinella, le docce, le vaschette per lavare i costumi e le cabine. Erano tutte costruzioni di legno, o meglio, la maggior parte lo era, perché alcune cabine erano di muratura, quelle dal numero uno al numero otto.
Sotto c'era l'ombra. La sabbia era sempre fresca sotto. C'era pure l'altalena sotto: due corde e una tavoletta di legno slavata dai sederi dei bambini.

Ne ho a bizzeffe di posticini come questo. Sono le cose che non esistono più, che sono state portate via dalla vita. Quasi mai mi è capitato di ritornarci e quando è successo era sempre una delusione perché niente è mai più come prima. Cambiano i posti ma di più cambiano gli occhi che li guardano, fosse anche possibile congelarli per mantenere tutto precisamente com'era. Fosse anche auspicabile farlo, il che non è. Quasi mai. O forse proprio mai.

Ci tenevo a postare qualcosa proprio oggi che è il mio blogcompleanno e mi fa strano scrivere da un computer che non è il mio e da una città che non è la mia. Mi fa strano anche aver rivisto uno dei miei posticini, credevo per l'ultima volta ma mi sbagliavo, l'ultima volta era molto, molto tempo fa.

Son passati quasi dieci anni da questo primo blog compleanno, mi sto domandando se continuerò a festeggiare la stessa data anche nella nuova casa o festeggerò il 24 luglio o le festeggerò entrambe? edit 26 agosto 2017




Commenti al Post: Il posticino

Anonimo il 16/09/07 alle 17:37 via WEB
"niente è mai più come prima"... però chissà come era "realmente" prima :-) Buon blogcompleanno DonnaCamel carissima :-P

LaDonnaCamel il 16/09/07 alle 22:53 via WEB
Come sempre, caro Dario, riesci a centrare in pieno il significato più profondo delle cose. E grazie :-)

quelluomo il 17/09/07 alle 09:48 via WEB
la memoria è lo specchio degli inganni...

LaDonnaCamel il 17/09/07 alle 10:31 via WEB
Essì, talvolta.

Eric_Van_Cram il 17/09/07 alle 09:57 via WEB
Auguri :)

LaDonnaCamel il 17/09/07 alle 10:31 via WEB
Grazie :)

Midnight_Raver il 17/09/07 alle 13:34 via WEB
Già sai.

LaDonnaCamel il 17/09/07 alle 14:41 via WEB
:')

bluewillow il 17/09/07 alle 20:56 via WEB
auguri per l'anniversario del blog :)))!

LaDonnaCamel il 17/09/07 alle 21:04 via WEB
Grazie! :)

Nutella_Killer il 18/09/07 alle 12:51 via WEB
Auguri bloggheschi in ritardo. :-)

LaDonnaCamel il 18/09/07 alle 17:14 via WEB
Grazie! Ma come mai tu ogni tanto cancelli tutto e ricominci? Così non ci arrivi più al blogcompleanno! :)

 

e-max.it: your social media marketing partner

Compra il romanzo L'occhio del coniglio
Libro, mobi, epub compra su Amazon e su Lulù

Chi mi ama mi segua

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazone. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.