testata camel

Il diario intimo della Donna Camèl con l'accento sulla el

Il blog della Donna Camèl è nato alla fine dell'estate del 2006, poco dopo l'apice del massimo splendore ma molto prima del declino dei blog in quanto moda.
È stato sempre su una piattaforma gratuita che negli anni ha cambiato nome e proprietari: ci sono capitata per una serie di circostanze fortuite e perché tutti i miei amici erano già lì, poi loro sono andati via tutti e io sono rimasta, irriducibile, a parlare di scrittura creativa, a proporre esercizi e racconti. Ci ho pubblicato pure un romanzo a puntate, un momento impagabile di intimità con i miei lettori.
Infine mi sono decisa a traslocare anch'io, lo porto qui a casa mia, se non tutto tutto la maggior parte: l'archivio. Non so quanto ci metterò, son più di 1000 articoli e li sposto con cura uno a uno, ma ho pazienza e la voglia di lavorare non mi manca: comincio oggi che è un lunedì ed è il 24 luglio 2017.

Segui la pagina facebook del blog - iscriviti al feed

 

 

Stasera ho giocato a bowling. Nel soggiorno di casa mia. Ho vinto, giuro.
Nel pomeriggio abbiamo comprato un aggeggio che mia figlia desiderava da Natale, non si trovava, era esaurito in tutte le giocherie di Milano. Finalmente è arrivato.
Si chiama Nintendo Wii, è come una piccola consolle che si attacca al televisore e fa la realtà virtuale. Che a dirlo ci si riempie la bocca, realtà virtuale. E' vero, è proprio vero, è incredibile ma vero. Maneggi una specie di telecomando, nel caso specifico fa le veci della palla, fai tutti i gesti che faresti sulla pista del bowling, solo che invece che mollare la palla rilasci un bottoncino, è molto istintivo, molto fisico, per essere virtuale. E la palla corre, prende la forza, la direzione, gli effetti, tutto quanto e plaf, butta giù i birilli che sembrano proprio veri. Mi scherzavano perchè nel gioco facevo saltare la palla tale e quale sulla pista vera, e strike!
Se ci penso, dieci anni fa pressappoco mi immaginavo qualcosa di simile in un racconto, che poi non ho mai scritto perché mi sembrava inverosimile, impossibile, irrealizzabile.
Mai mettere limiti alla fantasia.



Commenti al Post

Midnight_Raver il 23/02/08 alle 20:55 via WEB
figaaaaata!!!! sto arrivando! :D

Anonimo il 23/02/08 alle 21:36 via WEB
Il golf! nun poi capì cos'è il golf! :)))

bluewillow il 24/02/08 alle 10:53 via WEB
Che bello il wii :), certe volte anche a me sembra incredibile che cose che tanti anni fa si vedevano solo nei fumetti o cartoni ora sono reali, buona domenica :))

LaDonnaCamel il 25/02/08 alle 16:40 via WEB
Ciao Blue, bentornata in attività! :)

Eric_Van_Cram il 25/02/08 alle 13:19 via WEB
Hem... :)

LaDonnaCamel il 25/02/08 alle 14:26 via WEB
Ma dai! :D

lefiandre1970 il 26/02/08 alle 18:11 via WEB
Sì, siamo tutti buoni a parlare di realtà virtuale...così tanto che nessuno si è mai reso conto che non esiste. Si chiamano videogiochi da sempre. Il wii non è come una console. E' una console. 1000€ che fra un anno demonizzaerai il Wii e i videogiochi come fanno tutti i genitori, poichè...oooh, è violento. :-(

LaDonnaCamel il 26/02/08 alle 18:51 via WEB
Ma no che non è una consolle, è la pietra filosofale. Sai quella cosa che trasforma il silicio in oro?

Anonimo il 26/02/08 alle 20:21 via WEB
pietra filosofale? senti, me lo presti questo wii per qualche giorno? :-p

LaDonnaCamel il 26/02/08 alle 21:49 via WEB
Se pratichi l'Opera al Nero sei già sulla strada buona ;)

 

 

Compra il romanzo L'occhio del coniglio
Libro, mobi, epub compra su Amazon e su Lulù

Chi mi ama mi segua

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazone. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.