testata camel

Il diario intimo della Donna Camèl con l'accento sulla el

Il blog della Donna Camèl è nato alla fine dell'estate del 2006, poco dopo l'apice del massimo splendore ma molto prima del declino dei blog in quanto moda.
È stato sempre su una piattaforma gratuita che negli anni ha cambiato nome e proprietari: ci sono capitata per una serie di circostanze fortuite e perché tutti i miei amici erano già lì, poi loro sono andati via tutti e io sono rimasta, irriducibile, a parlare di scrittura creativa, a proporre esercizi e racconti. Ci ho pubblicato pure un romanzo a puntate, un momento impagabile di intimità con i miei lettori.
Infine mi sono decisa a traslocare anch'io, lo porto qui a casa mia, se non tutto tutto la maggior parte: l'archivio. Non so quanto ci metterò, son più di 1000 articoli e li sposto con cura uno a uno, ma ho pazienza e la voglia di lavorare non mi manca: comincio oggi che è un lunedì ed è il 24 luglio 2017.

Segui la pagina facebook del blog - iscriviti al feed

 

 

Sembra che in qualche modo abbia sostituito nella misura in cui, questo per quanto riguarda la parlata un po' su de tono, che il popolino ancora è rimasto al cioè, il cioè imperversa e non cede il mazzo tanto facilmente. Completamente decapitato un attimino, e meno male, mentre intrigante ha subito alterne fortune e per ora sembra in fase di latenza.

Son quelle paroline che si dicono per prendere fiato, intanto che la mente cerca di articolare le prossime frasi del discorso, stampelle della retorica o bastoni da appoggio della timidezza. Ma quando si esagera saltano all'orecchio e distraggono, ipnotizzano l'ascoltatore come un pendolo che oscilla davanti agli occhi e non si riesce più a sentire nient'altro, facci caso.
Leggo che in una puntata di Chetempochefa un tizio ha detto in qualche modo 14 volte in dieci minuti e Fabio Fazio 4 volte nello stesso lasso di tempo. A parte che trovo divertente che qualcuno si metta a contare le volte che uno dice in qualche modo, la parlata della televisione è contagiosa, almeno loro dovrebbero stare attenti, si fa presto a far scoppiare un'epidemia e quando un'espressione è partita non la ferma più nessuno.
Piuttosto che intercalare troppo, non sarebbe meglio seguire il consiglio della Regina di cuori, che diceva ad Alice: "Intanto che pensi a quello che devi dire, fai la riverenza!"?

Commenti al Post: Borsino dei tormentoni quando i meme non erano ancora nati

molinaro il 21/03/08 alle 16:46 via WEB
La ricerca della parola "in qualche modo" ha trovato 12 risultati. Questo il responso del mio blog. Mah, in 10 mesi... Certo che è in qualche modo da considerare...

LaDonnaCamel il 21/03/08 alle 19:47 via WEB
bè, ma scritto non vale, in qualche modo è orale...

Anonimo il 21/03/08 alle 20:13 via WEB
Va bene, lo ammetto, quando facciamo i collegi docenti conto le volte che il Preside dice: *assolutamente sì* e *con onestà intellettuale*. Annalisa

LaDonnaCamel il 21/03/08 alle 20:38 via WEB
Con onestà intellettuale è micidiale! :-) (Ma Annalisa, sei tu la proff? Perché sono sempre l'ultima a sapere le cose? :-)

Anonimo il 22/03/08 alle 09:30 via WEB
Perché ho sempre tenute ben divise La Prof e Annalisa. Perché se qualcuno di quelli di cui parlo come prof scoprisse per caso che la Prof sono io, non potrei più andare a lavorare :-) Certo, c'è da dire che le mie colleghe con Internet... zero, mi sento abbastanza al sicuro, ma quando entro a scuola e qualcuno (mi sembra) mi guarda storto, la prima cosa che penso è: oddio, ha scoperto il blog... ciau Annalisa

Anonimo il 22/03/08 alle 12:29 via WEB
Allora non lo dico a nessuno ;)

mussa1977 il 22/03/08 alle 14:47 via WEB
ce n'è un sacco di modi di dire che non dicono niente, a me entrano da un'orecchia e escono dall'altra (sarà che in mezzo non ho niente...?) buona pasqua!!!

Anonimo il 09/04/08 alle 10:11 via WEB
la mia collaga psico è "assolutamente" in tutte le sue forme. C'è sempre dell'"Assolutamente" nei suoi discorsi. Ho provato a farle capire che nessun bambino può essere "assolutamante" qualcosa ma penso si a un tic: anche il caffè è "assolutamente" buono. ciao, r

LaDonnaCamel il 09/04/08 alle 11:10 via WEB
E se è per questo nemmeno nessun adulto lo può essere... (Benvenuta e spero non ti dispiaccia che ti avevo citata senza dirtelo prima: ora l'hai visto da te ;)

 

e-max.it: your social media marketing partner
 

Vuoi leggere anche questi?

Compra il romanzo L'occhio del coniglio
Libro, mobi, epub compra su Amazon e su Lulù

Chi mi ama mi segua

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazone. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.