testata camel

Il diario intimo della Donna Camèl con l'accento sulla el

Il blog della Donna Camèl è nato alla fine dell'estate del 2006, poco dopo l'apice del massimo splendore ma molto prima del declino dei blog in quanto moda.
È stato sempre su una piattaforma gratuita che negli anni ha cambiato nome e proprietari: ci sono capitata per una serie di circostanze fortuite e perché tutti i miei amici erano già lì, poi loro sono andati via tutti e io sono rimasta, irriducibile, a parlare di scrittura creativa, a proporre esercizi e racconti. Ci ho pubblicato pure un romanzo a puntate, un momento impagabile di intimità con i miei lettori.
Infine mi sono decisa a traslocare anch'io, lo porto qui a casa mia, se non tutto tutto la maggior parte: l'archivio. Non so quanto ci metterò, son più di 1000 articoli e li sposto con cura uno a uno, ma ho pazienza e la voglia di lavorare non mi manca: comincio oggi che è un lunedì ed è il 24 luglio 2017.

Segui la pagina facebook del blog - iscriviti al feed

 

 

Un padre è peggio di un nemico, pensa. Non puoi combatterlo ad armi pari. Non puoi scappare e nemmeno ignorarlo, perché ti segue dovunque vai. E alla fine, anche quando sarà stanco e ferito, ti mancherà sempre il coraggio di dargli il colpo di grazia. Diego immagina la vita degli adulti complicata come le automobili moderne: troppa plastica, troppa elettronica, e tutta quella potenza affidata a un sistema così delicato. Basta uno scherzo dell'impianto elettrico e ti ritrovi schiantato contro un muro senza nemmeno accorgerti che qualcosa non va. Lui ha sempre pensato alla sua, di vita, come alla meccanica elementare e perfetta di un motore a due tempi: il cilindro che si riempie di miscela, la miscela compressa che esplode, i gas di scarico che lasciano il cilindro vuoto. Se c'è qualcosa da imparare, dopo questa giornata, è che la vita non sarà più così. Mai più.

la meccanica del motore a due tempi

(Una cosa piccola che sta per esplodere, Paolo Cognetti, Minimum Fax. Leggete questo post del suo blog e capirete perché io a questo ragazzo gli voglio bene anche se non l'ho mai visto, l'ho appena conosciuto anche come autore ma gli voglio già bene.
La foto è fatta da me medesima con fotocamera prestata, una sera d'estate in uno skatepark in Norvegia)

Edit 1 settembre 2017 - il link al vecchio blog su Nova non è più valido, non importa: Paolo Cognetti ha vinto il premio Strega e continua a scrivere sul nuovo blog, Capitano mio capitano, è anche qui nella colonna dei miei feed preferiti. Grazie a questo post e all'amico Adriano Barone, pochi giorni dopo ho avuto modo di incontrare Paolo alla Scighera, poi sono diventata allieva dei suoi corsi: grazie a Paolo ho scritto tanto, ho imparato tanto e sono grata al destino per questa occasione portentosa che mi ha offerto.

Commenti al Post: La meccanica del motore a due tempi

hany85 il 04/09/08 alle 15:23 via WEB
la vita,un motore a infiniti tempi, non so perchè mi viene in mente la valse à mille temps di brel!

LaDonnaCamel il 05/09/08 alle 15:39 via WEB
:)

bartelio il 05/09/08 alle 12:41 via WEB
sembra che M. si stia lanciando da un tetto, accidenti! cognetti non l'ho mai sentito nominare, mi spiace.

LaDonnaCamel il 05/09/08 alle 15:47 via WEB
A me l'ha consigliato uno bravo, uno che ha sempre ragione, infatti Cognetti è il migliore (per me) tra i nuovi autori pubblicati che ho letto ultimamente. Domani mi vado a prendere anche l'altra raccolta che aveva scritto prima, Manuale per ragazze di successo, sossicura che mi piace e poi voglio incoraggiare sia lui che Minimu fax :)

Anonimo il 05/09/08 alle 17:10 via WEB
è mio cugino! confetto1

LaDonnaCamel il 05/09/08 alle 17:18 via WEB
Bè, se lo vedi digli che ha conquistato una nuova fan, e digli anche che la prossima volta che va alla scighera magari ci incontriamo e mi faccio mettere la dedica sui libri :)

verbacollant il 05/09/08 alle 17:26 via WEB
viste tutte quelle copertine di carver ("Leggete questo post"), non faccio fatica a saperti in orgasmo

LaDonnaCamel il 05/09/08 alle 17:58 via WEB
si nota molto? :P

bluewillow il 05/09/08 alle 21:02 via WEB
Interessante, gli darò uno sguardo in libreria, ciao :)!

LaDonnaCamel il 06/09/08 alle 14:24 via WEB
Te lo consiglio moltissimo :-)

Anonimo il 05/09/08 alle 21:30 via WEB
Ma Bianca, ma chiedi ad Adri, no? Quando vuoi, vieni in Scighera, che Paolo te lo presento e gli offri una birra. :A: p.s. baci.

LaDonnaCamel il 06/09/08 alle 14:22 via WEB
Chissà perché lo sospettavo che avevi qualcosa a che fare: ci conto eh. In questi casi mi viene sempre in mente quel pezzo famoso del giovane holden, quello dove lui vorrebbe prendere il telefono e chiamare gli scrittori che gli piacciono.

Anonimo il 06/09/08 alle 15:11 via WEB
interessante e lucido. ma è davvero un danno non avere più lo scrittore preferito? non è forse meglio scoprire man mano una schiera di "scrittori preferiti" evitando di fossilizzarsi e/o di avere una costante pietra di paragone? enrico gregori

LaDonnaCamel il 06/09/08 alle 15:32 via WEB
E' un danno se, come dice lui, è una cosa che hanno solo i giovani e poi invecchiando la perdono per sempre ;)

Anonimo il 07/09/08 alle 11:09 via WEB
sono andata a vedere, e devo proprio ringraziarti della segnalazione. approfondirò con entusiasmo: la pelle dice sì :-)

LaDonnaCamel il 08/09/08 alle 09:57 via WEB
Ieri ho comprato anche "Manuale per ragazze di successo", ti saprò dire

dedica paolo cognetti


 

e-max.it: your social media marketing partner

Compra il romanzo L'occhio del coniglio
Libro, mobi, epub compra su Amazon e su Lulù

Chi mi ama mi segua

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazone. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.