testata camel

Il diario intimo della Donna Camèl con l'accento sulla el

Il blog della Donna Camèl è nato alla fine dell'estate del 2006, poco dopo l'apice del massimo splendore ma molto prima del declino dei blog in quanto moda.
È stato sempre su una piattaforma gratuita che negli anni ha cambiato nome e proprietari: ci sono capitata per una serie di circostanze fortuite e perché tutti i miei amici erano già lì, poi loro sono andati via tutti e io sono rimasta, irriducibile, a parlare di scrittura creativa, a proporre esercizi e racconti. Ci ho pubblicato pure un romanzo a puntate, un momento impagabile di intimità con i miei lettori.
Infine mi sono decisa a traslocare anch'io, lo porto qui a casa mia, se non tutto tutto la maggior parte: l'archivio. Non so quanto ci metterò, son più di 1000 articoli e li sposto con cura uno a uno, ma ho pazienza e la voglia di lavorare non mi manca: comincio oggi che è un lunedì ed è il 24 luglio 2017.

Segui la pagina facebook del blog - iscriviti al feed

 

 

Non era proprio un libro intero ma solo un raccontino in una antologia, per pudore in questo post non dico quasi niente, più che altro alludo, la butto là. Comunque finito di stampare nel mese di Aprile 1998. Edit 3 ottobre 2017

Delle volte le coincidenze. Ieri stavo sfrucugliando google non mi ricordo più perché - o meglio mi ricordo ma non si può dire tutto, e sono capitata su un reperto archeologico, forse un salvataggio riesumato e messo lì come memento mori: il vecchio sito di fabula http://www.fabula.it/ Ci hanno messo una bandana con scritto "sito vintage doc" e rifunziona più o meno tutto, un magone che non ti sto a dire.
Quanto tempo ci ho passato sguazzando nell'arancione di quelle pagine, e il batticuore dei primi incontri, i miei primi passi, manco sapevo scrivere una mail, le comunicazioni per le quote e passar calzini per la testa. E' tutto lì, come l'insetto congelato dentro la goccia d'ambra. Le rimembranze della mia vita mortale e tutto quanto le concerne, tacchini compresi.

la prima volta che ho pubblicato un libro

Stamattina apro la mia cassetta della posta, non la mailbox, oggi va specificato al contrario, è quel cassettino con la finestrella trasparente che sta giù nell'androne del palazzo, quel luogo dove crescono i pieghevoli della pizza a domicilio, si generano le bollette del gas e le riviste gratuite con quella noiosissima plastica da togliere che se no non si possono buttare direttamente nella differenziata.
Insomma, nella cassetta della posta c'era una lettera vera. Una lettera del mio editore.
Uh uh, ma quanto te la tiri.
Lassa stare và.
Tecnicamente Ellin Selae è o è stato il mio editore. L'editore di un librettino che ha contenuto - e che contiene tuttora, va detto - un mio racconto. Un racconto che era nato, insieme agli altri 49 della raccolta, durante due frenetiche giornate degli anni novanta del secolo scorso nella mailing list di Fabula.
E che vuole da te il tuo editore? hai maturato centinaia di euro di diritti?
Macché.
A parte che il prezzo era in lire, diritti gnente, per contratto.
Dopo tutto questo tempo pensavo che gli avanzi fossero andati al macero, carta eri e carta ritornerai. E invece. Ce le hanno ancora tutte lì, le copie invendute, e me le offrono - a me e agli altri autori, immagino - a prezzo di costo.
Contrassegno.
Anche modiche quantità.
E una rivista gratis in soprappiù.

commenti al post

La prima volta che ho pubblicato un libro


Vanamonde il 24/06/10 alle 14:46 via WEB
Ci ho pensato su anch'io. D'altronde, la mia copia ce l'ho ancora, a che pro comprarmi delle copie di riserva? Non certo per fare un favore a Ellin Selae, che pubblico il libro in maniera estremamente sciatta e non solo non lo promosse, ma ci fece anche pubblicità negativa. Probabilmente lo pubblicò solo perché pensava che con oltre venti autori a comprar copie sarebbe rientrata delle spese. Se gli sono avanzate delle copie gli sta solo bene.

LaDonnaCamel il 24/06/10 alle 17:22 via WEB
Evabbè, ne ho ordinate cinque copie. Per i miei nuovi amici (narcisismo senile :)
Rispondi


e-max.it: your social media marketing partner

Compra il romanzo L'occhio del coniglio
Libro, mobi, epub compra su Amazon e su Lulù

Chi mi ama mi segua

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazone. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.