testata camel

Il diario intimo della Donna Camèl con l'accento sulla el

Il blog della Donna Camèl è nato alla fine dell'estate del 2006, poco dopo l'apice del massimo splendore ma molto prima del declino dei blog in quanto moda.
È stato sempre su una piattaforma gratuita che negli anni ha cambiato nome e proprietari: ci sono capitata per una serie di circostanze fortuite e perché tutti i miei amici erano già lì, poi loro sono andati via tutti e io sono rimasta, irriducibile, a parlare di scrittura creativa, a proporre esercizi e racconti. Ci ho pubblicato pure un romanzo a puntate, un momento impagabile di intimità con i miei lettori.
Infine mi sono decisa a traslocare anch'io, lo porto qui a casa mia, se non tutto tutto la maggior parte: l'archivio. Non so quanto ci metterò, son più di 1000 articoli e li sposto con cura uno a uno, ma ho pazienza e la voglia di lavorare non mi manca: comincio oggi che è un lunedì ed è il 24 luglio 2017.

Segui la pagina facebook del blog - iscriviti al feed

 

 

Solo due parole sul voto, una riflessione che mi è scaturita dall'ottimo post che leggo sul blog di Dario, a sua volta ripreso dal blog di Filosoffessa (di rimando in rimando si diffondono le buone idee: è questo il bello della rete).

 

Insomma, io voto, voto sicuramente e voto qualche partito che esiste, niente scheda bianca o nulla. Come ho scritto a Dario, voto nel mondo in cui vivo e non in quello di Utopia che incontro solo quando dormo. Voto per riempire il vuoto, per il poco che posso. Voto perché non mi regalano un telefonino o una scarpa sinistra, su questo son sicura. Voto perché non devo niente a nessuno, il mio posto di lavoro me lo sono costruito da me. Voto perché non sono ricattabile con le cattive o con le buone. Voto perché ormai sono grande e lo so.

Potrò sbagliare, ma vado a votare.


Commenti al Post:

patateglia il 06/04/08 alle 15:27 via WEB
sn d'akkordo, nn ci vado solo xkè nn ho l'età!!! sn 1 fan di fini!!!!

LaDonnaCamel il 07/04/08 alle 08:52 via WEB
minkia sabbry! :D

Anonimo il 06/04/08 alle 18:22 via WEB
Eh, sì, votiamo. Ma qualcosa è cambiato da qualche decennio a questa parte.
Una volta c'erano gli ideali e l'elettore votava per il partito che più rappresentava se stesso e i suoi ideali. L'eletto cercava poi in qualche maniera di rappresentare l'elettore. Sì, naturalmente si faceva anche gli affari suoi, ma anche lui era arrivato alla politica attraverso una spinta ideale, e quindi si sentiva in dovere di rappresentare chi gli aveva dato il voto.
Ma chi è oggi l'elettore?
Cosa rappresenta l'elettore per l'eletto?
Ecco, l'elettore è il basista, sai quello che, per esempio in un colpo in banca, permette ai veri rapinatore di entrare, e che poi si prende una parte del bottino, ma piccola perché non partecipa direttamente. Un complice, in ogni caso.
Sì, l'elettore permette all'eletto di entrare per farsi poi gli affari suoi. Solo che a differenza del basista di cui sopra, non si prende manco la sua parte.
Votiamo perciò per chi ci pare, sapendo però che saremo dei complici in ogni malversazione futura.

LaDonnaCamel il 07/04/08 alle 09:01 via WEB
Caro Servaggio, gli ideali erano nei nostri occhi che vedevano il sol dell'avvenir. La classe politica non è cambiata, il voto di scambio e le porcate ci sono sempre stati, pensa un po' alla balena bianca, non quella di melville, l'altra. Adesso si son fatti solo un po' più spudorati e le cose che prima si sapevano e non si dicevano, ora vengono dette e non c'è vergogna. Siamo sempre stati complici.

sonouncantastorie il 07/04/08 alle 11:46 via WEB
Chi andava a votare e sapeva, sì.

al_pessimo_esempio il 07/04/08 alle 08:27 via WEB
a me viene da ridere per tutta questa caciara sul voto. mai stato innamorato dell'astensionismo, mai del "voto perche' e' un diritto dovere". mai del "voto perche' vivo in questo mondo reale". nel mondo reale c'e' anche il grande fratello col televoto. piu' o meno e' la stessa cosa. per cui...

al_pessimo_esempio il 07/04/08 alle 08:28 via WEB
...percui.. andate e votateli tutti.

LaDonnaCamel il 07/04/08 alle 09:04 via WEB
Non so se hai notato ma mi sono ben guardata dal dire quel che dovrebbero fare gli altri.

al_pessimo_esempio il 07/04/08 alle 20:42 via WEB
certo: considerata l'irrilevanza del fatto non vedo perche' uno dovrebbe rompere le balle agli altri per quello che fanno.. voglio dire: c'e' anche gente che la domenica alle otto va a messa...

Anonimo il 13/04/08 alle 01:02 via WEB
ti secca?

LaDonnaCamel il 07/04/08 alle 09:02 via WEB
sul grande fratello mi astengo :)

al_pessimo_esempio il 07/04/08 alle 20:40 via WEB
questione di gusti.. uno mica puo' essere "impegnato" su tutti i fronti...

Anonimo il 13/04/08 alle 01:03 via WEB
soprattutto se non ha la più pallida idea di cosa voglia dire "impegnarsi"

simpli.man il 07/04/08 alle 12:20 via WEB
.... io vado a votare con la speranza che qualcosa possa cambiare!!! ... anche se ... chi vive sperando.....

LaDonnaCamel il 07/04/08 alle 14:47 via WEB
Io ci vado perché potrebbe cambiare in peggio.

Anonimo il 07/04/08 alle 19:46 via WEB
sottoscrivo...

kleocoppersmith il 10/04/08 alle 11:14 via WEB
mi secca un po' pensare che, da quando voto, ho sempre votato non a favore di una cosa, ma contro un'altra :-(

LaDonnaCamel il 10/04/08 alle 12:03 via WEB
Ti capisco. Ma è solo questione di punti di vista.

kleocoppersmith il 14/04/08 alle 07:42 via WEB
alla fine, ci sono andata

LaDonnaCamel il 14/04/08 alle 08:57 via WEB
Hai fatto bene.

 

 

Vuoi leggere anche questi?

Compra il romanzo L'occhio del coniglio
Libro, mobi, epub compra su Amazon e su Lulù

Chi mi ama mi segua

Il sistema di gestione dei contenuti Joomla e il software di conteggio accessi installato in questo sito utilizzano i cookies per migliorare le funzioni di navigazone. Cliccando sul bottone arancione avrai fornito il tuo consenso e questo avviso non verrà più mostrato. Se non accetti l'uso dei cookies abbandona questo sito web.